Ultrasuoni

. Meccanismo d’azione

Gli ultrasuoni vengono artificialmente prodotti con uno speciale apparato che sfrutta un fenomeno caratteristico del quarzo chiamato "fenomeno piezoelettrico".
Gli apparati generatori degli ultrasuoni sono costituiti da un generatore elettrico di alta frequenza che produce gli stimoli necessari a sollecitare la lamina di quarzo contenuta in una testina. E' utile ricordare che l'alta frequenza della vibrazione richiede la presenza di un mezzo di trasmissione affinché non si abbia una caduta di energia; infatti fra la superficie della testina emittente dell'apparecchio e la pelle si deve realizzare una perfetta aderenza di solito ottenuta interponendo una sostanza minerale (vaselina o gel) oppure effettuando il trattamento in acqua (piccole articolazioni).

.
Effetti biologici
Dal punto di vista biologico l'ultrasuono-terapia è un micromassaggio.Questo si sviluppa a carico di tutte le microstrutture dei tessuti generando in essi un aumento del calore, una attivazione dei processi metabolici e dei fenomeni chimico-fisici assai complessi, che determinano ottimi risultati nell'attivazione dei tessuti. La loro azione è, quindi, fibrolitica, termica e vasodilatatrice (anti-infiammatoria e antalgica) e simpaticolitica.
Le principali indicazioni sono:
- Patologie periostali, tendinee, cellulari;
- Reumatismi periarticolari (Dupuytren, capsulite retrattile);
- Ematomi organizzati;
- Noduli cellulitici;
- Artrosi;
- Edemi;
- Cicatrici ipertrofiche e aderenze;
- Contratture muscolari.



Torna a ELENCO  TERAPIE


I contenuti e le informazioni di carattere medico e fisioterapico esposte nel presente sito rivestono carattere di mero scopo conoscitivo e non intendono in alcun modo sostituire il parere professionale di un medico o di un fisioterapista .

Via Mons. Zeno Piccinelli 1, PALAZZOLO SULL’OGLIO (BS) - Aperto dal Lunedi al Venerdi dalle 8.00 alle 19.30