Lesione Legamenti Crociati Posteriori

Eziopatogenesi: la lesione del LCP è meno frequente di quella del LCA ed è generalmente causata da un trauma diretto sulla tibia a ginocchio flesso o da un’iperestensione forzata. Essendo uno stabilizzatore dell’articolazione del ginocchio, la sua rottura porta ad un’instabilità della stessa articolazione, ma, a differenza di quanto accade nel LCA, ciò non provoca una grave perdita per il paziente.


Sintomatologia: il trauma provoca un’immediata sensazione di rottura di qualcosa accompagnata ad un versamento articolare che può divenire anche importante nel giro di qualche ora. Il dolore non è necessariamente presente, mentre si instaura una limitazione articolare e un’instabilità, anche se minore rispetto alla lesione del LCA.


Terapia: riposo funzionale, ghiaccio e terapia con OZONO  senza aghi - SORAZON o in alternativa tecarterapia + laser ad alto potenziale accompagnata da un recupero dell’articolarità della muscolatura e della propiocezione. L’intervento chirurgico di ricostruzione del LCP è meno diffuso di quello del LCA ed è consigliato solo nei casi di grave instabilità dell’articolazione.




Torna a Ginocchio

I contenuti e le informazioni di carattere medico e fisioterapico esposte nel  presente sito rivestono carattere di mero scopo conoscitivo e non intendono in alcun modo sostituire il parere professionale di un medico o di un fisioterapista.

Via Mons. Zeno Piccinelli 1, PALAZZOLO SULL’OGLIO (BS) - Aperto dal Lunedi al Venerdi dalle 8.00 alle 19.30