Lesione Legamenti Collaterali

Eziopatogenesi: il legamento collaterale mediale LCM ed il legamento collaterale laterale LCL stabilizzano l’articolazione del ginocchio nei movimenti laterali: hanno infatti un’inserzione sul femore ed una sulla tibia. La loro lesione è abbastanza frequente,soprattutto quella del LCM, conseguente ad una distorsione del ginocchio ed è spesso associata alla lesione del LCA.


Sintomatologia: il sintomo principale è un forte dolore alla digitopressione  ed ai movimenti di flesso-estensione del ginocchio. A seconda della gravità della lesione vi è un diverso grado di instabilità del ginocchio.


Terapia: se la lesione è di:

I° grado (stiramento delle fibre del LC senza instabilità): nei primi giorni riposo articolare, ghiaccio e terapia antinfiammatoria con  OZONO  senza aghi - SORAZONTecarterapia + Laser ad alto potenziale e rinforzo muscolare;

2°grado ( LC parzialmente interrotto, dolore ed iniziale instabilità): può essere indicata un’immobilizzazione per qualche giorno che verrà seguita da un programma fisioterapico come nelle lesioni di I° grado;

3°grado (lacerazione del legamento con instabilità grave): può essere consigliato un intervento di sutura del legamento che verrà seguito da immobilizzazione e fisioterapia.



Torna a Ginocchio

I contenuti e le informazioni di carattere medico e fisioterapico esposte nel  presente sito rivestono carattere di mero scopo conoscitivo e non intendono in alcun modo sostituire il parere professionale di un medico o di un fisioterapista.

Via Mons. Zeno Piccinelli 1, PALAZZOLO SULL’OGLIO (BS) - Aperto dal Lunedi al Venerdi dalle 8.00 alle 19.30