Tendinite

Eziopatogenesi: l’uso prolungato o sotto sforzo della mano può portare all’infiammazione di uno o più tendini della stessa. La tendinite è una patologia sempre più diffusa ma spesso sottovalutata e, con il passare del tempo, può portare all’impotenza funzionale del tendine e quindi del distretto interessato.


Sintomatologia: il dolore è il sintomo principale ed è direttamente proporzionale all’importanza dell’infiammazione. Solitamente, soprattutto all’inizio, il dolore compare dopo l’uso; dopo qualche giorno il dolore può essere evocato alla palpazione, aumenta nella mobilizzazione attiva del tendine infiammato e, a volte, si può apprezzare un crepitio durante gli stessi movimenti.


Terapia

nella quasi totalità dei casi l’approccio è conservativo: riposo del tendine infiammato associato a fisioterapia

Utile l’utilizzo di Tecarterapia + laser ad alto potenziale nd:yag

Nei casi di tendinite calcifica ottimi risultati si sono ottenuti con la terapia ad Onde d’Urto indolore efficace nel riassorbimento delle calcificazioni.




Torna a Mano

I contenuti e le informazioni di carattere medico e fisioterapico esposte nel  presente sito rivestono carattere di mero scopo conoscitivo e non intendono in alcun modo sostituire il parere professionale di un medico o di un fisioterapista.

Via Mons. Zeno Piccinelli 1, PALAZZOLO SULL’OGLIO (BS) - Aperto dal Lunedi al Venerdi dalle 8.00 alle 19.30